Giorno 24: I want to believe?

The Artist | X-Files

In questo ultimo periodo i folli che conducono questa scialuppa per le scie oceaniche del web sono seriamente impegnati nella visione di tutta la saga di X-Files: Fox Mulder, Dana Scully, F.B.I.

Le misteriose indagini dei due agenti speciali ci riportano alle bellissime domeniche anni 90, in cui attivavi il registratore nella speranza che registrasse per intero la puntata; la programmavi perché magari eri fuori per una pizza improvvisata con la ciurma-famiglia e c’era una componente nefasta in grado di mandare all’aria ogni piano, magari proprio sul finale, il nastro terminava: la pubblicità.

Ho spento la TV per mai più riaccenderla a causa della pubblicità e dei programmi idioti che propinano tutt’oggi.

Ma veniamo al dunque. Quello che amo di quella serie è il tanto sospirato lieto fine amoroso tra Mulder e Scully, perché diciamolo francamente: degli alieni ce ne frega niente.

Due persone di formazione diversa, visione della vita diversa, caratteri diversi e senso dell’umorismo nullo: eppure un grandissimo rispetto alla base di tutto fa sì che i loro animi confluiscano in qualcosa di speciale. Fregato The Smoker che voleva chiudere gli X-Files. A-ah.

Riflettevo su come anche le mie più care amicizie siano fondamentalmente nate da un’antipatia reciproca e, una volta enumerati e odiati i difetti, si scoprono i pregi, senza lasciarsi più.

Amarsi partendo dai difetti, al sicuro da ogni delusione che potrebbe portare chi si riempie la bocca e le giornate dei nostri sforzi per poi portarseli via e farne chissà cosa.

Make it burn suona Albert Taste, ovvero “fallo bruciare”. Chi?… ah no, volevo dire, cosa? Il coraggio, qualità che ammiro più di ogni altra caratteristica nelle persone. Tutti i miei più cari amici sono coraggiosi. Sbagliano, sono assurdi, testardi, cocciuti, anche un po’ stronzi se proprio vogliamo (come lo sono io), ma è come il piccante nel piatto: pensi di stare per morire ma in realtà fa bene al cuore.

Perciò I want to believe, “voglio credere”, che là fuori esiste qualcosa di ancora sconosciuto e che ci offrirà nuovi orizzonti per ricominciare, che cambierà il corso della storia, che cambierà il genere umano: sì, diciamocelo che una bella revisione al tutto non guasterebbe affatto.

Datemi un pacchetto di rustiche ora, adesso, subito: ma a voi non prende fame davanti a X-Files?

close