Mico Argirò: Lambrooklyn?

Artista: MICO ARGIRO’ 
Album: Lambrooklyn 
Genere: cantautorato 
Grado di rischio: ALLARMANTE ma mica per colpa sua. 

Mico Argirò

Caro Mico Argirò, su una cosa siamo d’accordo: nemmeno io voglio vivere per lavorare.

E se una canzone che parla di tutto come se tutto fosse normale… cioè, con ordine: si racconta l’amore che manca, durante un momento in cui il silenzio che c’è attorno ti ricorda che sei in solitudine. Che è diverso dall’esser solo. Tanto per mettere i puntini sulle i.

Ma si parla anche di avvenimenti eccezionali che diventano normalità. Allora, a questo punto, che fai? L’accetti o ti bypassi le regole?

Ragazzi, è un casino, punto. So che questo brano di Mico Argirò, Lambrooklyn, è di rara poesia e io trovo sempre il modo di rendere tutto così… ubriaco.

Mico Argirò | Lambrooklyn

  1. Leggendo il titolo ho pensato al lambrusco.
  2. Ascoltando il brano mi accorgo che sono proprio pirla.
  3. Realizzo che la normalità ci divide in tante categorie: chi ama la socialità, ad esempio, e chi, come me, scruta ben bene dallo spioncino per non incontrare i vicini.
  4. Realizzo che la normalità non vuol dire nulla, diciamo che esiste la “convenzione”: viviamo di convenzioni che verranno spazzate via dalla rotazione terrestre.

Perché sia chiaro, il destino fa un po’ quel che gli pare, pure noi però. Quindi? Mico, tu organizza la cena con Bowie, al vino penso io. E, via.

Mico Argirò | Social
Le interviste di Studio Blue Radio | Mico Argirò  
close