Giorno 21: 45 giri?

Demis Roussos; chi è?
Beh, è un musicista di origini greche ma cresciuto in Egitto che ha fatto parte degli Aphrodite’s Child prima di intraprendere una carriera solista culminata con il bellissimo brano We shall dance; tra le sue collaborazioni spicca Vangelis per il quale, tra le altre cose, ha prestato la sua meravigliosa voce per il brano Race to the End, colonna sonora del film Momenti di gloria.

Continua a leggere

Mesmerising: foglio bianco o foglio nero?

Mesmerising è un punto luce che porta con sé un lungo processo di intuizione e di attenzione nel sviluppare musica fatta con molta cura e amore. Si sente uno studio e una cultura musicale accurata che viene tradotta secondo un proprio stile preciso e di alto livello.

Continua a leggere

Giorno 20: la multa?

L’evento vero sarà quando “Amore e Psiche” verrà pubblicato per intero e mi auguro che Giosef non mi recapiti una busta verde ospedale con timbri costosi. Preferisco una cosa alla buona: un messaggino, una notifica, sì insomma, quelle cose da GGGGiovani.

Continua a leggere

Giosef : Niente da capire?

L’ansia è quella convinzione per cui se ti metti di traverso a un’opinione altrui, l’altro non sarà in grado di comprenderti e quindi dovrai scendere in guerra per forza: come possono coesistere due opinioni diverse? Due visioni differenti della stessa cosa? Qualcuno DEVE avere ragione.

Continua a leggere

Giorno 19: motivazione?

R U D I costituisce la mia “trepidante attesa” e la mia curiosità morbosa. Sì, perché non c’è nulla di più bello di rivedere attivo un artista che si è dovuto ricaricare, soprattutto quando sai che a pile piene marcia come solo Duracell sa fare.

Continua a leggere

Giorno 18: il numero 23?

Ora, non le svelo perché sono anche di carattere strettamente personale, ma sappiate che il numero 23 ha un significato molto importante nella mia vita, essendo la data di nascita di mio padre che è mancato qualche anno fa. Vi riassumo la cosa: usciamo entrambi da un periodo non felice delle nostre esistenze, ci incontriamo, iniziamo progetti importanti insieme e da quel momento il numero 23 comincia ad apparire ovunque.

Continua a leggere

Frank Julian: G1RL5?

In G1RL5, secondo me, non ci sentite tanto le personalità delle ragazze di cui racconta, anche se lui ne è fermamente convinto, ma ci sentite l’entusiasmo e la fregola di questa anima tormentata che sguiscia tra uno strumento e l’altro e tra un fraseggio e l’altro.

Continua a leggere

Giorno 17: L’anatomia dƏ cogliona** Ə ?

Ma cosa rende quello che apparentemente sembra un essere umano, u* cogliona**Ə ?
Tante cose; in linea di massima tutto ciò che consideriamo inappropriato; un conflitto non risolto, insomma. A volte li chiamiamo impropriamente cetrioli, oppure attività di tipo energetico escremenziale, oppure arroganti, oppure con le varianti dialettali.

Continua a leggere

Giorno 14: I cetrioli si condiscono?

Davvero, quando si sta preparando qualcosa che non mi è chiaro, comincia un dolore intercostale che altro che antenne tese. Non so come mai mi capita, so che quando dico “costola”, i miei amici si siedono: conoscete anche voi i cetrioli volanti; a tutti, almeno una volta nella vita, è capitato un cetriolo volante.

Continua a leggere

Hayward Williams: Every color blue?

Dunque Hayward Williams è uno di quei cantautori che ti giochi nelle discussioni tra compagni di passione musicale: perfetto e non sufficientemente famoso, in modo da poter calcare la mano facendo uno sguardo stupito di fronte a chi non lo conosce ancora. Lo so, mano bastarda… Ma se ci pensiamo, fa anche del bene, perché l’altra persona correrà a colmare la lacuna e, apprezzandolo, attuerà questo comportamento su qualcun altro, in qualche altra discussione. C.M.C: “cosa molto coatta”.

Continua a leggere